Llapaku musique des Andes

MENU







Sorpresa! Una nuova serie di biografie di artisti e musicisti per arricchire la vostra biblioteca di opere originali e interessanti.

Cobain Unseen:

Autore: Charles Cross; Editore: Little Brown and Company.
Anno 2008, 160 pagine

Nuova di zecca, questa recentissima biografia del nostro Kurt (nostro per gli appassionati, ovvio!) farà senza dubbio discutere. Esaurito (speriamo!) lo stucchevolissimo filone sull’autodistruzione e le melense analisi psicologiche pubblicate da analisti da strapazzo, quest’opera non si cimenta nell’obsoleta e tradizionale ricerca delle ragioni del malessere di uno dei più grandi cantanti della storia del Rock, ma abborda invece un lato più tranquillo della sua personalità.

Troviamo qui immagini familiari di un’infanzia scozzese, riproduzioni di disegni e fotografie delle magliette preferite di un adolescente predestinato. L’autore conosce bene Cobain per essere già stato l’autore della biografia autorizzata del cantante di Nirvana e condivideva con lui (e con la vedova Courtney Love) una passione quasi maniacale per l’oggettistica e le reliquie. Troveremo veramente di tutto in questo libro, incluso un CD inedito (solo parlato, però) e schizzi di chitarre acustiche. Ma che nessuno ci accusi di curiosare nella vita di qualcuno che non lo vorrebbe; anzi, fu Kurt stesso a scrivere nel suo diario: ”Guardate le mie cose e mi conoscerete meglio”. Questo libro è forse quello che meglio realizza, anche se in modo postumo, l’aspirazione di Kurt Cobain.

Satchmo:

My life in New Orleans
Autore:D. Morgenstern; Editore: Da Capo Press
Anno 1988, 248 pagine

Passare da Cobain a Louis Armstrong non è facile, e per di più questo libro è un po’ datato, ma abbiamo deciso di includerlo perché lo riteniamo indispensabile nella biblioteca di ogni appassionato di Jazz. Il libro racconta come un ragazzino di New Orleans e sopravissuto alle bottiglie che spettatori ubriachi lanciavano sul palco in cui si esibiva con (evidentemente) scarso successo, fino a diventare il genio musicale di cui si sa tutto o quasi. New Orleans non l’ha capito, mentre Chicago, che l’adottò a soli ventuno anni, ne fece il grande Satchmo.

Ramblin’ Man:

The Life and Times of Woody Guthrie
Autore: Ed Cray; Editore: W.W. Norton
Anno 2006, 488 pagine

Gli anni passano e il numero delle persone che hanno conosciuto personalmente Woody Guthrie si assottiglia inesorabilmente. Per di più, l’accesso agli archivi del grande cantante folk è quasi irrimediabilmente chiuso. Perché quasi? Perché per il nostro grande piacere Cray ha avuto la fortuna di accedervi e di trovare tutto quello che ci avreste cercato voi stesso. Inoltre, ha intervistato 70 (avete letto giusto, settanta!) amici e conoscenti di Guthrie. Vi lascio scoprire da soli il risultato di questa ricerca, per non rovinarvi il piacere di assaporare pagina per pagina (e sono quasi 500!) questo delizioso ritratto del musicista che più di tutti ispirò Dylan, Seeger, Springsteen e una generazione intera di cantastorie americani. Da non perdere!

| | © 2003 - 2009 dacapopressmusicbooks.com | Contatta WebMaster |